Triplicare la produzione di stampa 3D con robot collaborativi

Problema

Voodoo Manufacturing di Brooklyn, New York, stava crescendo rapidamente. L'azienda aveva bisogno di automatizzare il processo di carico/scarico manuale delle piastre nelle proprie stampanti 3D. C'era dunque bisogno di un braccio robotico facilmente programmabile, che offrisse anche possibilità di integrazione semplificata con dispositivi di estremità quali le pinze robotiche.

Soluzione

In virtù della sua interfaccia perfettamente compatibile con la Pinza a 2 dita di Robotiq, Voodoo Manufacturing ha scelto il braccio UR10 di Universal Robots. Grazie ai turni notturni eseguiti dai robot, la startup ha triplicato lo stampaggio di parti e prevede il conseguimento del ROI (Ritorno sull'Investimento) in 6 mesi, inoltre già guarda ai prossimi progetti di automazione.

Non hai tempo di leggere l'intero caso di studio adesso?
Scarica il PDF gratuito per un secondo momento

Prodotti utilizzati

Applicazioni

Asservimento macchine

In base ai numeri
1
Ora
Il tempo di integrare la Pinza adattativa robotica a 2 dita Robotiq al cobot UR10
6
Mesi
Arco temporale necessario a conseguire un Ritorno sull'Investimento (ROI)
100
Stampanti
Numero di stampanti 3D gestite da un cobot UR10 se montate su una base mobile
5
Volte
La combinazione di soluzioni Universal Robots-Robotiq era 5 volte meno costosa della soluzione con robot industriali che inoltre richiedeva un processo di integrazione più lungo e maggiori specifiche di sicurezza

Hai una sfida da presentarci?

Collaboriamo